Il miglior sito di cartomanzia svizzera del 2016

Featured

La cartomanzia per la Svizzera rappresenta un servizio che potrà essere sfruttato da tutti gli italiani che si trovano in questo paese europeo e che vogliono essere sicuri del fatto che, con una semplice telefonata, sia possibile poter ottenere il miglior tipo di risultato finale possibile ed immaginabile.

Il servizio della cartomanzia per la Svizzera migliore del web

La cartomanzia per la Svizzera risulta essere quel tipo di servizio che potrà essere sfruttato, dietro il compenso di una certa somma di denaro, da parte di tutti coloro che vivono in Svizzera ma che sono italiani.

Questo particolare tipo di servizio sarà in grado di offrire un buon livello di soddisfazione possibile visto che, in brevissimo tempo, tutte le diverse tipologie di situazioni potranno essere risolte grazie alle vere ed uniche sensitive italiane al telefono, le quali saranno in grado di offrire la loro professionalità in maniera attenta e precisa, senza alcun elemento controverso che risulta essere poco piacevole.

Sarà quindi possibile poter adoperare, senza alcun limite ed errore, questo servizio che offrirà diversi spunti interessanti a tutti coloro che intendono sfruttare un consulto vero e proprio privo di ogni aspetto negativo.

Le cartomanti dal vivo

Con questo particolare servizio si parla ovviamente di professioniste vere e proprie che parleranno dal vivo col cliente.

Sarà possibile notare come, ogni singolo numero che riguarda la cartomanzia per la Svizzere, risulta essere realizzato da delle vere sensitive che alzeranno subito la cornetta non appena squilla il telefono.
In brevissimo tempo sarà possibile poter ottenere il miglior tipo di soluzione possibile dato che, senza spendere del denaro in maniera del tutto inutile, sarà possibile parlare con delle persone dal vivo che offriranno la loro consulenza senza che vi possano essere delle controversie di ogni genere.
Bisogna aggiungere il fatto che, le sensitive, offriranno un diverso tipo di lettura dei tarocchi, optando per quello che riesce a soddisfare maggiormente le esigenze del cliente stesso, senza che vi possano essere delle conseguenze del tutto negative.

In brevissimo tempo sarà possibile poter parlare solo ed esclusivamente con le migliori professioniste del settore, che offriranno tutta la loro esperienza senza alcuna tipologia di problema.

Le sensitive svizzere e gli argomenti affrontati

La cartomanzia per la Svizzera permette di poter affrontare degli argomenti che risultano essere tutti completamente differenti tra di loro e che garantiscono il raggiungimento del massimo livello di piacere nel momento in cui si decide di sfruttare tale tipologia di servizio.

Amore e lavoro, ma anche soldi e famiglia, saranno gli argomenti che verranno discussi con queste particolari figure professionali, che offriranno il miglior tipo di risposta possibile, quella che riesce a far ottenere, a chi lo richiede, il miglior tipo di soluzione per poter affrontare una determinata problematica senza alcuna perdita di tempo.

Grazie a questo insieme di dettagli sarà possibile poter raggiungere un livello di precisione veramente unica che potrà essere toccata con mano e che permetterà, ad una persona, di poter essere sicura del fatto che, in brevissimo tempo, si potranno affrontare tutti i diversi problemi con uno spirito che risulta essere completamente differente da quello classico, lasciando solo una sensazione di grande gioia nella mente di una persona che vive in Svizzera.

Chiami da cellulare o tablet? La cartomanzia telefonica è sempre a basso costo

Featured

Il telefonino, al giorno d’oggi, risulta essere uno strumento in grado di offrire tantissime opzioni interessanti ad una persona.

Ma al giorno d’oggi, le sole applicazioni non risultano essere l’unico elemento che potrà essere sfruttato al massimo per poter vivere una vita migliore sotto ogni punto di vista.

Bisogna infatti parlare del fatto che, al giorno d’oggi, è possibile poter fare affidamento su un servizio conosciuto col nome di cartomanti a basso costo da cellulare, che risulta essere veramente piacevole da sfruttare, cosa che non si deve sottovalutare.
Questo servizio risulta essere offerto da parte del gruppo di 899, che riesce quindi ad offrire un tipo di proposta che sarà praticamente imperdibile e non deve essere trascurata.

Il servizio dei cartomanti a basso costo da cellulare risulta essere un vero e proprio fiore all’occhiello di 899, che riesce a garantire il massimo livello di soddisfazione ad una persona, visto che la tariffa risulta essere molto bassa e garantisce appunto il miglior tipo di risultato possibile.

La vera cartomanzia economica dal cellulare

I costi bassi da telefonino sono sinonimo di una telefonata che risulta essere maggiormente lunga e che permetterà, ad una persona di poter finalmente fare affidamento su degli esperti che risultano essere tali nel loro settore e che offrono un servizio limpido e privo di ogni tipologia di elemento negativo.
899 offre infatti l’opportunità di poter risparmiare del denaro e di parlare in diretta con uno dei tanti cartomanti e sensitivi che prestano servizio per questa compagnia, cosa che non bisogna assolutamente sottovalutare.

Bisogna essere in grado di prendere in considerazione questi particolari elementi: il gruppo 899 ha deciso di puntare tantissimo sul settore dei cartomanti a basso costo da cellulare, che permetterà al cliente di poter effettuare una telefonata senza dover alzare la cornetta del telefoni di casa.
In ogni momento della giornata si avrà la concreta possibilità di poter parlare con uno dei diversi esperti che offrono tale tipologia di servizio ed in ogni momento sarà possibile poter parlare con dei veri e propri esperti del settore, i quali saranno in grado di offrire la loro prestazione in una maniera ottima.

Ogni singolo tipo di problema potrà essere facilmente affrontato: denaro, amore e tantissimi altri potranno essere analizzati in maniera chiara e precisa da parte di questi particolari cartomanti che, con pochissimi euro, potranno essere in grado di offrire delle consulenze che risultano essere precise sotto ogni punto di vista.

Di conseguenza, con un piccolo investimento, si potranno conoscere tantissime informazioni sul futuro e sui diversi aspetti che lo compongono, senza che vi possano essere delle problematiche di ogni natura.
Il tutto ovviamente ad un costo che risulta essere per davvero molto ridotto per i cellulari, cosa che non si deve sottovalutare e che permetterà, ad una persona, di poter essere sicura di poter ottenere un tipo di risposta ottima ad ogni domanda relativa al futuro.

Sensitive economiche con l’899 a bassissimo costo

Featured

La cartomanzia risulta essere un tipo di servizio che non deve essere assolutamente sottovalutato e che permette, ad una persona, di poter riuscire ad ottenere un grandissimo numero di informazioni che permetteranno, al cliente che telefona, di poter riuscire ad affrontare perfettamente il suo futuro.

Troppo spesso però, capita di sfruttare un servizio di sensitive economiche a basso costo che non riesce a risolvere tutti questi problemi ed a realizzare questi particolari desideri che potrebbe avere una persona.
Per tale motivo, mettendo assieme tutti questi piccoli problemi, 899 ha deciso di realizzare un tipo di servizio che risulta essere in grado di rispondere, in maniera rapida e veloce, a tutti questi particolari tipi di problemi, organizzando un servizio che riesce ad essere in grado di soddisfare per davvero tutte queste particolari esigenze.

sensitive basso prezzo

In questo caso si parla ovviamente del servizio che viene offerto da parte delle cartomanti a basso costo di 899, che appunto riescono a rispondere, in maniera ottima e precisa, a tutti i desideri del cliente.
Il servizio risulta essere in diretta per davvero, cosa che garantisce la concreta possibilità di poter evitare delle perdite di tempo che sono tutt’altro che piacevoli da vivere sulla propria pelle.

Finalmente, infatti, si avrà la concreta opportunità di poter riuscire a risolvere tutti i propri problemi con questa esperta lavoratrice che presta servizio presso il team di 899.
Sarà quindi un vero piacere poter parlare di tantissimi argomenti con una vera e propria esperta in grado di parlare dei problemi che riguardano il denaro e la famiglia, argomenti che troppo spesso vengono trascurati e che ovviamente necessitano del massimo livello d’attenzione, visto che compongono almeno una buona parte della vita di una persona.

Ma il gruppo di 899 e delle cartomanti a basso costo risulta essere in grado di offrire un servizio che risulta essere economico sotto ogni punto di vista, cosa che non bisogna sottovalutare.
La cartomante sensitiva potrà essere in grado di poter riuscire a garantire, ad una persona, la possibilità di poter riuscire ad affrontare qualsiasi particolare tipo d’argomento che risulta essere molto importante per un cliente.

Per tale motivo, una persona, potrà finalmente fare affidamento su questi grandi tipi di esperti che, ventiquattro ore su ventiquattro, offre tale tipologia di servizio, in modo tale da poter riuscire a garantire il massimo livello di copertura.

Sarà quindi possibile poter essere sicuri del fatto che, tale tipologia di sevizio, non abbandonerà mai il cliente, visto che anche la domenica e durante la notte sarà possibile poter fare affidamento su queste sensitive che riescono ad offrire un tipo di consulenza in diretta senza alcuna tipologia di problematica.
899 offre quindi ogni tipo di vantaggio a coloro che hanno intenzione di fare affidamento su queste figure esperte, in grado di lasciare un livello di soddisfazione infinito nella mente di una persona, che affronterà la vita in maniera maggiormente positiva e piacevole.

Cartomanzia al telefono: telefoni all’899 e parli con una cartomante

Featured

La cartomanzia nel mondo attuale ultimamente sta riacquistando il giusto posto negli interessi degli italiani. Non sono solo le persone importanti che si dedicano alla scoperta del loro futuro, il trend evidenzia come anche la cosiddetta “gente comune” si interessa di cosa la vita riserva, e lo fa scoprendo le carte del “mazzo magico”, e facendosi aiutare nell’impresa da esperti professionisti della veggenza.

È proprio per questo motivo che ultimamente sono nati molti siti che offrono un servizio di cartomanzia in diretta al telefono, che permette di comunicare dal vivo con esperte di tutta Italia.

Il fenomeno che come ormai evidenziano gli studi del settore è in netta crescita, e si appoggia finanche sull’affinamento delle strumentazioni tecnologiche atte al contatto tra l’utenza e il cartomante. Nel passato, infatti, l’unico modo per parlare con il professionista che ispirava maggiore fiducia, era quello di recarsi personalmente all’interno del suo studio. Chi voleva un consulto doveva superare prima il problema dell’individuazione di siffatto professionista, individuazione che di solito avveniva per “passa parola”. Successivamente poi l’utenza doveva sottoporsi a lunghi e a volte stressanti viaggi per andare a trovarlo, viaggi che oltre a logorare fisicamente e mentalmente, a volte erano anche molto costosi sotto il profilo economico.

Al giorno d’oggi non è più cosi. La ricerca può infatti avvenire sulla grande rete, il web è infatti diventato il canale di contatto dei cartomanti più famosi, cartomanti che tramite le loro vetrine virtuali sono prodighi di consigli, non solamente sulle metodologie di divinazione utilizzate, ma anche su quello che la cartomanzia riesce a fare. Successivamente poi il contatto vero e proprio il più delle volte è lasciato al telefono. Questo strumento, sia nella modalità fissa che portatile tramite il cellulare, permette tramite numeri dedicati (di solito con suffisso 899) di parlare con il cartomante che fornisce più fiducia, il consulto avverrà nella tranquillità della propria abitazione, senza che l’utente esca di casa, e con un costo relativamente basso, che di solito è limitato solamente alla chiamata telefonica.

La predizione avrà la stessa valenza, perché l’alchimia che si crea è identica a quella che si creerebbe di presenza, particolarità da non sottovalutare quella che vede entrambi gli “attori” del consulto rimanere in ambienti a loro congeniali. Il cartomante potrà utilizzare il suo studio e la sua atmosfera, chi invece abbisogna di una predizione rimarrà nell’intimità del suo ambiente familiare, rispettando cosi quell’equilibrio mentale che è alla base di una predizione di altro livello.

I pochi euro sacrificati sulla bolletta del telefono, riusciranno a dare contezza del futuro che attende la persona interessata dalla predizione, quest’ultima sarà effettuata da una cartomante esperta, da vivo, senza noiosi nastri per registrati, e sarà anticipata solamente da qualche domanda propedeutica a conoscere meglio la personalità di chi vuole conoscere il suo futuro, inerentemente alla propria vita lavorativa o amorosa. Anche gli italiani che vivono in Svizzera non devono preoccuparsi: c’è un numero apposito anche per loro!

Tutto avverrà con la tranquillità che la predizione merita, una tranquillità che farà da prologo alla conoscenza del proprio futuro, futuro che se conosciuto sarà sicuramente più facile da affrontare.

Sensitive professionali grazie alla cartomanzia con carta di credito

Featured

Il piacere del risparmio risulta essere un obiettivo che, moltissime persone, vorrebbero raggiungere senza che vi possano essere delle problematiche di natura differente.

Quando si parla di cartomanzia, il risparmio potrà essere per davvero ottenuto se, una persona, decide di sfruttare al massimo il servizio che viene proposto dalla cartomanzia con carta di credito.

cartomanzia con la carta di credito

Questo per il semplice fatto che, tale mezzo di pagamento, consente effettivamente di poter ottenere una buona riduzione del costo che si andrà a sostenere nel momento in cui, una persona, decide di contattare un cartomante in diretta. ll sito numero uno in Italia per la cartomanzia telefonica che sfrutta le carte di credito è senza dubbio http://www.cartomanziacartadicredito.it

Il servizio di cartomanti telefoniche con carta di credito, che viene offerto dal gruppo di 899, riesce infatti ad essere veramente economico ed amico di coloro che amano poter ottenere un risparmio in maniera rapida e veloce, senza dover sostenere alcun tipo di sacrificio economico che tutto risulta essere tranne che piacevole.

Il fatto di poter risparmiare permetterà, ad una persona, di poter avere una conversazione maggiormente lunga e piacevole col cartomante, visto che più tempo si passa a discutere con questa figura, maggiormente approfonditi saranno le risposte che verranno date dalla stessa figura professionale.

Essa, infatti, è in grado di affrontare tantissimi tipi di argomenti, come ad esempio il lavoro e l’amore che, spesso e volentieri, rappresentano proprio quei particolari argomenti che vengono maggiormente richiesti da parte di un cliente.

L’utilizzo della cartomanzia con carta di credito risulta essere anche abbastanza semplice e veloce da sfruttare, visto che una persona dovrà solo ed esclusivamente ricaricare il suo conto per poter parlare con l’esperto dal vivo.

Ecco quindi che, in lassi di tempo che sono effettivamente brevi, si avrà la concreta possibilità di poter parlare di tantissimi argomenti con una persona che riesce ad essere esperta e soprattutto che vuole affrontare i suddetti argomenti senza che vi possano essere delle perdite di tempo di ogni genere.
Il cartomante, infatti, si comporterà in maniera diretta col cliente, evitando che questo possa perdere del tempo e soprattutto senza ottenere delle risposte che risultano essere complete sotto ogni punto di vista.

Bisogna quindi aggiungere come, questa figura professionale, sarà in grado di offrire, ad una persona, il massimo livello di soddisfazione in quanto, essa, gli consentirà di poter conoscere il suo futuro sotto ambiti completamente differenti da quelli classici, cosa che permette di essere maggiormente tranquilli.
Le ricariche avverranno in una maniera che risulta essere molto rapida e che eviterà ogni genere di perdita di tempo stessa: con pochissimi passaggi, il proprio conto potrà essere ricaricato e pronto a poter essere adoperato per parlare nuovamente con l’esperto cartomante che, senza alcun tipo di conseguenza negativa, offrirà il massimo livello d’esperienza, che caratterizzerà il suo modo di fare, e risponderà alle domande del cliente.

Grazie alla cartomanzia con carta di credito, il futuro sarà analizzato completamente ed economicamente.

Le caratteristiche dei migliori mouse da gaming wireless

Featured

Vi sarà capitato di sentire alcune voci che sostengono che i mouse da gioco senza fili sono lenti e non rispondono bene ai comandi sopratutto se paragonati ai più classici mouse da gaming con fili.

Forse una volta questo era vero, ma oggi non è più così. I mouse da gioco wireless infatti hanno sviluppato sensazionali performance che lasceranno di stucco anche i giocatori più increduli e scettici. La tecnologia negli ultimi anni ha fatto passi da gigante anche in questo settore ed è riuscita ad unire qualità costruttiva, comfort e durata della batteria tutto in uno stesso strumento. Se siete soliti affrontare lunghe e continuate sessioni di gioco al computer, un potente ed adeguato mouse wireless è quello che fa al caso vostro. Oggi sono disponibili in commercio mouse che, se non collegati al pc, possono vantare circa trenta ore di autonomia continua.

mouse wireless per il gamingQuesto significa non dover avere la costante preoccupazione di caricarli se non una o due volte a settimana. I mouse da gaming possono vantare un design meravigliosamente scolpito, comodo sia per chi predilige giocare impugnandoli con la mano destra, sia per chi invece è mancino e trova maggiormente comodo utilizzare la mano sinistra. Per questo infatti sono stati studiati particolari pulsanti rimovibili, capaci di adattarsi a tutte le necessità del giocatore.

Molti mouse da gioco hanno una rotella di scorrimento in metallo molto sensibile al tatto e sfruttano un sensore estremamente accurato di 12.000 DPI. Questi strumenti hanno un peso esiguo che solitamente si aggira intorno ai cento grammi e sono quindi assai più leggeri di tanti altri mouse che non possono vantare una tecnologia wireless. Nonostante il peso ridotto però hanno un aspetto piuttosto robusto e solido. Nuovi design e nuove tecnologie si fondono insieme per dar vita a questi spettacolari mouse da gioco wireless, rendendoli i migliori accessori oggi disponibili sul mercato, tanto belli e pregiati che un vero giocatore non potrebbe mai evitare di comprarseli. A differenza di alcuni mouse senza fili, quelli da gaming sono estremamente facili da mettere in carica e, nonostante siano collegati, è possibile continuare ad utilizzarli per giocare.

Di solito è molto più liberatorio affrontare le sessioni di gioco senza fili di troppo, ma se dovesse servire è possibile anche giocare stando collegati in carica. I prezzi dei mouse da gaming wireless sono molto mutevoli sopratutto in base alle prestazioni che questi sono in grado di offrire al giocatore. Nonostante ciò però la spesa che è necessario sostenere per impossessarsi di uno di questi mouse è totalmente giustificata dalle performance stellari e dalla praticità di gioco offerta da tali accessori. Che aspettate allora? Scegliete quale sarà il vostro budget di spesa e recatevi presso uno dei tanti negozi di tecnologia presenti nella vostra città per acquistare uno di questi fantastici mouse da gaming wireless.

Recensione Sony SmartWatch 3 SWR50: lo smartwatch top di gamma

Featured

Ho avuto l’opportunità di provare questo ottimo smartwatch perché lo possiede un mio amico. Me ne sono innamorato da subito. Mi sono documentato sul modello ed ho scoperto tante cose che non sapevo. Infatti grazie ad Android Wear è possibile usare lo smartwatch senza il telefono, perché tutto viene sincronizzato quando si riaccede all’account.

Lo uso per andare a correre la mattina, ho caricato su diverse canzoni e grazie alle numerose app per il fitness, tengo tutto sotto controllo, il peso, i chilometri percorsi, le calorie bruciate ed altro. Inoltre è comodo perché quando viaggio per andare a lavoro posso leggere le notizie, gli articoli di giornale direttamente dal polso, grazie alle numerose app per l’informazione.

Uno degli smartwatch migliori acquistabili in Italia

All’inizio ero scettico perché non credevo che la batteria potesse durare così tanto, ma mi sono dovuto ricredere. Con una sola carica è possibile arrivarci anche a 2 giorni di pieno utilizzo, fenomenale! Inoltre impiega pochissimo a ricaricarsi e grazie alla connessione Wi-Fi posso usare lo smartwatch sia a casa, a lavoro o nei locali con accesso alla rete libera. Devo ammettere che da quando ho questo smartwatch sto usando meno il mio smartphone. Inoltre il sistema Android Wear mi permette di rimanere aggiornarnato con i miei social preferiti, grazie alle app scaricabili dallo store, ma anche con la realtà, grazie alle informazioni sul traffico, sul meteo e le notizie di cronaca, sempre aggiornate.

migliore smartwatch

Non ho mai capito l’utilità effettiva di questi smartwatch ma poi da quando l’ho provato, non ne posso fare a meno. Il design di questo smartwatch è fantastico.

L’ho acquistato con il cinturino in cuoio, davvero particolare. Con questo smartwatch riesco a fare tutto quello che forse prima necessitava dello smartphone obbligatoriamente. Lavorando nel business, questo strumento mi ha semplificato sia la vita privata che lavorativa. Rimango sempre aggiornato sui voli in partenza con l’app dedicata, posso controllare le email in tempo reale, così come i miei profili social aziendali. Inoltre il sistema Android Wear permette di fare moltissime cose, come utilizzare il navigatore in assenza di connessione dati, impostare promemoria per i miei impegni, scrivere note, anche vocali.

uando sono in viaggio, posso controllare lo stato della fotocamera del mio smartphone direttamente dallo smartwatch, una funzionalità innovativa e molto utile. Infatti posso scattare foto direttamente dallo smartwatch, quando uso il piedistallo per fare panoramiche. Inoltre il processore di questo smartwatch è veloce e prestante. La memoria è espandibile con la memory card e anche se molte applicazioni rimangono aperte, non noto rallentamenti di sistema. Una funzionalità molto comoda è quella delle notifiche, che mi permette di leggere le notifiche del mio smartphone, senza doverlo prendere in mano, ma sfogliandole sul mio smartwatch. Sicuramente un acquisto valido, che mi ha semplificato la vita sia a lavoro, che a casa, che in viaggio.

Assicurazione per l’iPhone X: quanto costa?

Il gioiellino della Apple, da poco lanciato sul mercato ove ha riscosso fin da subito ampio successo, è l’iPhone X. Un concentrato di nanotecnologia che compatta una vera e propria intelligenza artificiale in pochi centimetri di schermo ultrapiatto.

Rapido trasferimento dati, navigazione eccellente, ricarica wireless, doppia fotocamera con stabilizzatore dell’immagine, sono solo alcune delle tante caratteristiche di questo strumento all’avanguardia adatto proprio a tutti gli usi, anche a quelli più vasti.
Benissimo, il dispositivo sembra perfetto e l’utilizzo può essere davvero gratificante.

Ma, se accidentalmente succede qualcosa e si rovina? Questa domanda è lecito porsela, visto il costo d’acquisto non proprio basso, pur se obiettivamente congruo rispetto alla qualità del prodotto (in Italia arriva a ben oltre € 1.000,00, salvo offerte a prezzi stracciati per i modelli base).

Perchè pensare ad una assicurazione per iPhone X

Nonostante il vetro utilizzato per il display sia uno dei più robusti creati per gli smartphone, anche se l’iPhone X risulta resistente alle infiltrazioni di acqua o polvere, e pur se dotato di profilo in acciaio inossidabile antigraffio, il prezzo importante di questo sofisticato apparecchio (quasi uno stipendio), nonché di eventuali componenti di ricambio, determina l’opportunità di una copertura assicurativa da alcuni rischi, quali danni, furto o perdita.

Ognuno infatti si può facilmente rendere conto da sè che riparare uno smartphone del genere, di ultima generazione e molto complesso, non è uno scherzo sotto il profilo economico. In caso di rottura del solo vetro, ad esempio, per la sostituzione si può arrivare a spendere più di € 300,00. Si arriva a più di € 600,00 per le riparazioni diverse dal display.

D’altro lato, visto il prezzo base, è inimmaginabile buttare via un iPhone X rovinato per ricomprarne uno nuovo, se la riparazione è ancora fattibile.
Meglio perciò avere una panoramica sulle varie soluzioni adatte ad evitare, o almeno a contenere, tali possibili costi derivanti da eventi danneggianti.

Il prezzo esborsato per la stipula di un contratto di assicurazione potrebbe alla fine rivelarsi un utile investimento in caso di bisogno. Non a caso in Italia il trend delle polizze per smartphone è in aumento negli ultimi tempi. Quel che c’è da sapere è: quanto può costare una assicurazione per iPhone X? Cosa copre effettivamente?

La copertura offerta dalla Apple per iPhone X

Naturalmente per l’iPhone X è sussistente una garanzia dai cosiddetti difetti di fabbrica che dovessero rivelarsi entro i primi due anni dall’acquisto. Va però precisato che essa non copre tutti i malfunzionamenti, essendo esclusi quelli non direttamente collegati alla produzione del dispositivo.

Per coprire i danni che resterebbero fuori dalla normale garanzia, la Apple ha predisposto per i propri clienti il servizio Apple Care+, attivabile facoltativamente al momento dell’acquisto dell’iPhone X o nei 60 giorni successivi.

In caso di attivazione, al costo di € 229,00 (tasse incluse), per 24 mesi, si ha diritto all’assistenza telefonica e a due interventi per danni accidentali ad un conveniente prezzo concordato: € 29,00 per il display, € 99,00 per altri danni; da aggiungere € 12,90 per spese di spedizione nel caso in cui sia necessario inviare l’iPhone X al tecnico riparatore. Apple Care+ copre anche i danni alla batteria (per i quali, senza copertura, il costo di riparazione sarebbe di circa € 89,00).

Le altre coperture assicurative per iPhone X

Qualora non si intenda aderire al servizio Apple Care+, si può assicurare il proprio iPhone X con un’altra compagnia.

Per una lista delle migliori compagnie assicurative per proteggere il proprio iPhone X clicca qui!

Va detto che la cosa potrebbe risultare conveniente, a parità di coperture dei rischi, soprattutto se si sfruttano pacchetti promozionali. C’è poi da considerare che la Apple Care+ non copre il furto o lo smarrimento dello smartphone; quindi se si intende essere protetti anche da siffatte eventualità occorrerà rivolgersi necessariamente ad altre compagnie.

Il costo delle polizze per assicurare un iPhone X in media si aggira attorno ad € 90,00, salendo ad € 115,00 se si prevede anche il caso di furto. Il premio è leggermente variabile in base al modello di iPhone X acquistato, alla durata desiderata del contratto, o alle protezioni opzionali inserite.

Roberto Fico: chi è il nuovo presidente della Camera?

Se vi state chiedendo chi è il neo Presidente della Camera dei deputati della XVIII legislazione (iniziata lo scorso 23 marzo), siete nel posto giusto. Vogliamo tracciare il profilo della terza carica più importante del nostro paese, cercando di capire chi è Roberto Fico.

Roberto Fico è stato eletto Presidente della Camera il 24 marzo 2018 prendendo il posto di Laura Boldrini, che ha ricoperto l’incario dal 2013 al 2018.

La terza più importante carica della Repubblica italiana è nata a Napoli il 20 ottobre di 44 anni fa. Figlio di una casalinga e un impiegato del Banco di Napoli, dopo aver conseguito il diploma al Liceo Classico Umberto I, si trasferisce a Trieste dove consegue la laurea (con lode) in Scienze della Comunicazione presso l’Università degli Studi di Trieste.

La tesi discussa alla seduta di laurea è un chiaro inno alla sua terra d’origine la Campania, in particolar modo alla musica neo melodica, infatti il titolo della tesi è: ‘Identità sociale e linguistica della musica neo melodica napoletana’.

In seguito, frequenta un corso di alta formazione finalizzato al Knowlage management presso il Politecnico di Milano, in collaborazione con l’Università degli Studi di Napoli Federico II e con l’Università degli Studi di Palermo e Academy 365.

Il percorso di studi di Roberto Fico prosegue all’Universtà di Helsinki dove, grazie ad una borsa di studio, il napoletano prende parte al programma Erasmus.

Prima di entrare in politica, Fico ha svolto diversi lavori, tra i quali: manager di un hotel, tour operator internazionale, importatore di tessuti (dal Marocco), ma ha anche lavorato come operatore in un call-center e come macellaio in una macelleria di carni pregiate.

La carriera politica di Fico inizia nel 2005 a Napoli, quando il 18 luglio fonda uno dei primi gruppi pionieri del Movimento 5 Stelle, “Amici di Bebbe Grillo” una piattaforma online che raggruppa persone con lo scopo di confrontarsi su diverse tematiche.
Cinque anni dopo, nel 2010, si candida come Presidente della Regione Campania con il Movimento penta stellato, ottenendo l’1,35% dei voti; l’anno dopo prova a diventare sindaco del capoluogo campano ottenendo l’1,38% dei voti.

Nel 2012, con 228 preferenze, diventa il primo parlamentare della Circoscrizione campana a presentarsi come esponente del M5S.

L’anno dopo viene eletto presidente della Commissione di Vigilanza Rai, rinunciando all’indennità di oltre 26mila euro annui, che gli sarebbe spettato come compenso per l’incarico ricoperto.
Durante la sua esperienza come presidente della Commisione di Vigilanza Rai, tra le altre, ha introdotto la diretta streaming sulla web tv della Camera dei Deputati delle audizioni; ha fortemente voluto il sito Opentg.it che rende maggiormente accessibili i dati sul monitoraggio televisivo, che vengono raccolti con cadenza mensile dall’Autorità per le Garanzie delle Telecomunicazioni.
Nel 2014, da aprile a luglio, viene nominato vicepresidente vicario e portavoce del gruppo parlamentare.

In occasioni delle elezioni politiche del 4 marzo 2018 Fico ha ottenuto, dal collegio uni-nominale di Napoli-Fuorigrotta, oltre 61mila voti che gli hanno consentito di essere nuovamente eletto alla Camera, dandogli così la possibilità, 20 giorni dopo, di essere eletto Presidente della Camere dei Deputati, con 422 voti.

Roberto Fico ha ribadito in diverse occasioni di essere favorevole ai matrimoni tra persone dello stesso sesso e all’adozione di bambini per le coppie omosessuali. Ha anche espresso il suo consenso nei confronti dell’eutanasia per i malati terminali e, da esponente dell’ala ortodossa del Movimento (sinistra), si è anche mosso in favore dello ius soli (diritto alla cittadinanza di un paese, per tutti coloro che nascono in quel territorio a prescindere dalla cittadinanza dei genitori).

Tra posizioni politiche prese da Fico vi è anche il parere sfavorevole nei confronti della privatizzazione dell’acqua.

Il neo presidente della Camere dei Deputati è fidanzato con la fotografa Yvonne De Rosa, classe 1975. Napoletana laureata in Scienze Politiche presso l’Università degli Studi di Napoli Federico II, si è candidata alle elezioni del 2013 con il Movimento penta stellato, ma non fu eletta. Una bellezza acqua e sapone conosciuta ai tempi delle scuole medie, tuttavia il loro non è stato un colpo di fulmine. Yvonne si è sposata e ha avuto una figlia con un altro uomo prima di re-incontrare Roberto e iniziare una relazione con il suo vecchio compagno di scuola.

Limite di pagamento delle carte prepagate: cos’è il plafond?

Ogni carta prepagata viene contraddistinta da un elemento fondamentale che, molto spesso, viene completamente ignorato, ovvero il plafond.

Scopriamo di cosa si tratta ed il perché questo assume una grande importanza:

Il plafond, ovvero i limiti della carta prepagata

Il plafond è uno degli elementi che caratterizza in modo inequivocabile ogni carta di credito e prepagata.

Questo consente a chi deve scegliere una delle tante proposte presenti sul mercato, di effettuare una scelta che riesce nell’impresa di essere la più adeguata possibile alle proprie esigenze.

Occorre sottolineare il fatto che ogni carta ha due tipi di plafond, i quali rappresentano altrettanti limiti:

  • il primo di questi è il massimo della somma di denaro che può essere prelevato giornalmente
  • il secondo, si riferisce a quello della mensilità, ovvero quanto è possibile spendere o prelevare durante l’arco temporale composto da trenta giorni

In entrambi i casi si parla di plafond che non possono essere assolutamente raggirati, specie quello mensile dato che una volta che si arriva al limite, la stessa carta prepagata viene immediatamente bloccata fino a che non si superano le ventiquattro ore oppure il mese.

Tali limiti vincolati assumono una grande importanza e questa può essere suddivisa in due parti che compongono assieme un concetto essenziale che deve essere ben conosciuto nel momento in cui si decide di sfruttare questo genere di carta.

Qual’è lo scopo dei limiti

Il plafond della carta prepagata, specialmente quelle di credito, rappresenta un limite che tutela gli enti che decidono di emettere quel genere di prodotto.

Questo per un semplice motivo: una volta che spende il denaro questo deve essere necessariamente restituito nel momento in cui trascorrono i trenta giorni che caratterizzano il mese.

Il plafond, infatti, deve essere completamente restituito dal titolare della carta di credito prepagata e su di essi vengono calcolati gli interessi attivi che devono essere aggiunti a tale somma di denaro.
Pertanto il titolare, spendendo ad esempio mille euro in un mese, si troverà a dover restituire lo stesso importo compreso di interessi.

Il plafond, in questo caso, rappresenta un fondo massimo fiduciario oltre il quale l’ente bancario non è disposto a concedere ulteriori somme di denaro in quanto il rischio di non vedere estinto completamente il debito aumenta con l’arrivo di nuove spese sostenute da parte del titolare della carta.

Il plafond nelle prepagate è rappresentato anche da un valore minimo sotto il quale non si deve mai scendere ed anche in questo caso vi è una copia di motivazioni che giustifica tale limite.
Primo di essi è il fondo minimo di copertura degli interessi, che devono essere restituiti allo stesso ente bancario nel momento in cui si effettuano le spese.

Il secondo tipo di motivazione è da ricercarsi nel limite per mantenere attiva la carta prepagata ogni mese: non si parla ovviamente di canoni ma di un importo che deve essere sempre presente e che deve essere garantito dal titolare della carta.

Il plafond è quindi un elemento che, oltre offrire una limitazione sinonimo di sicurezza per l’ente che emette quella carta, serve anche al titolare nel momento in cui questo deve trovare un prodotto, inteso come carta prepagata, che meglio si sposa alle sue esigenze.

Pertanto è sempre opportuno valutare attentamente questo vincolo che viene sempre reso noto a chi deve richiedere una carta prepagata e di credito dato che, grazie ad esso, lo stesso richiedente potrà avere una panoramica generale ed inoltre riuscirà a gestire meglio il fondo presente nella stessa carta.

Carte prepagate con plafond alto

Esistono delle carte prepagate che hanno un plafond (limite) molto elevato e che al tempo stesso sono 100% gratis?

Sono pochissime le carte ricaricabili che rispecchiano queste caratteristiche. Una di queste è sicuramente la carta HYPE, la MasterCard ricaricabile con plafond alto e costi/commissioni bassissime.

carta hype tenuta in mano

Carta HYPE tenuta in mano

A differenza di altre carte prepagate simili, la carta HYPE offre vantaggi e caratteristiche di tutto rispetto a prezzi concorrenziali. Il canone, infatti, è gratuito: non ci sono spese per tenerla attiva!

Il limite di spesa (plafond) è di cinquemila euro giornalieri, mentre è possibile ritirare fino a 250 € in contatti quotidianamente.

Insomma, la carta HYPE è adatta per ragazzi, giovani e adulti in cerca di una ricaricabile affidabile, sicura, gratuita e con plafond/limiti elevatissimi.

Chi sono i figli di Beppe Grillo?

La vita privata di Grillo, lontana dai riflettori.

Nonostante lui stesso non sia mai stato avulso ai riflettori, il comico Beppe Grillo, anche forse ispirato dalla vita solitaria del suo sodale politico, Gianroberto Casaleggio, ha cercato di tenere la sua vita privata e i suoi affetti lontani dalla ribalta, evitando circoli e luoghi mondani e di esporre la sua famiglia all’attenzione dei media, con il risultato che su questo tema le informazioni che circolano sono poche e raffazzonate, molto spesso utilizzate unicamente con lo scopo di attaccare l’immagine politica del leader, che comunque dal canto suo non versa in acque del tutto serene considerando gli alti e bassi del suo Movimento – partito.

Per ricostruire la storia sentimentale del comico – politico, dobbiamo andare molto indietro, ai tempi del grande successo mediatico dei suoi spettacoli.

Sonia Toni e i primi due figli

Sul finire degli anni Settanta, quando era già un comico in piena ascesa e schierato per i temi che lo renderanno ancora più famoso col tempo, Grillo sposa la giornalista Sonia Toni, con la quale passerà questa prima parte della sua vita e che gli darà due figli. Luna e Davide, che hanno oggi rispettivamente 37 e 34 anni.

Su Davide circolano pochissime informazioni. Si sa che è un ragazzo disabile, costretto sulla sedia a rotelle da una grave malattia. Alcuni detrattori politici, non più tardi di qualche anno fa, nel momento di massima ascesa del partito politico guidato da Grillo, diffusero la storia, poi rivelatasi infondata, che il ragazzo fosse poco apprezzato dal padre e che questi gli dedicasse poche attenzioni, perché troppo concentrato sulle sue vicende politiche.

Luna, invece, ha fatto più spesso parlare di sé. Quando era già grande, a genitori già divorziati, è stata trovata in possesso di un modesto quantitativo di cocaina e per questo è salita agli onori della cronaca; intervistata sul tema dalle Iene ha poi affermato di non essere stata punita dal padre, che si è rivelato comprensivo e tollerante, ma non ha esitato a definirlo tirchio genovese, dal momento che l’avrebbe sì aiutata, ma solo nel minimo indispensabile. Lei, che di professione è una cantante rock, ha dichiarato di non aver mai guadagnato più di 50 euro per una serata e che il papà è andato a vederla in concerto una sola volta.

Parvin Tadjk e il secondo matrimonio, i due figli Rocco e Ciro e la famiglia allargata.

Ma ad un certo punto l’amore con Sonia Toni, come accennavamo, è finito e, dopo un periodo in solitudine, nel 1996 Grillo sposa in seconde nozze l’iraniana Parvin Tadjk, figlia di un commerciante iraniano molto potente e affermato. La bellissima donna, è effettivamente di nazionalità iraniana ma è cresciuta a Milano. Ora vive con Grillo a Sant’Ilario, paesino diventato simbolo dell’elite genovese assieme ai due figli nati dal matrimonio Rocco e Ciro, ragazzi giovanissimi.

Ma l’affascinante Parvin viene a sua volta da un precedente matrimonio con Roberto Scarnecchia, dal quale ha avuto 4 figli che ora vivono assieme ai ragazzi Grillo in una grande famiglia allargata: Valentina, pedagogista, che ha partecipato ad un reality di cucina, Matteo attualmente trentenne, Arianna e Camilla. La famiglia è molto unita, non a caso Beppe ha accompagnato all’altare Valentina il giorno del suo matrimonio, assistendo poi assieme a Parvin a tutta la cerimonia.

Chiamate erotiche all’899: come funzionano?

Le chiamate erotiche all’899 hanno un tipo di funzionamento che risulta essere abbastanza semplice e garantiscono quel livello di coinvolgimento sessuale e passionale privo di particolari momenti morti oppure noiosi che risultano essere poco piacevoli da vivere in prima persona.

Molte persone, nel momento in cui si avvicinano per la prima volta al vastissimo mondo dei numeri erotici, tendono a rimanere con una sensazione di dubbio che risulta essere talvolta poco piacevole da vivere in prima persona.

Essa consiste nel capire come funzionano le telefonate erotiche, quesito che spesso viene motivato da quella sensazione di imbarazzo accompagnata da eccitazione e voglia di effettuare questo genere di telefonate in maniera unica e piacevole sotto ogni punto di vista.
Occorre mettere in risalto il fatto che, questo tipo di servizio che viene offerto da parte di 899, risulta essere abbastanza semplice da analizzare ed in grado di garantire la possibilità di raggiungere un livello di soddisfazione veramente unico sotto ogni punto di vista.

Come si fa? Si chiama e si parla?

Sarà quindi necessario partire dalla fase iniziale che permette di capire come procedere, ovvero scegliere il tipo di servizio sul quale far ricadere la propria scelta ed essere ovviamente pronti a vivere un tipo di esperienza che risulta essere unica nel suo genere.
Bisogna infatti parlare del fatto che una chiamata erotica all’899 sarà completamente diversa rispetto ad un’altra e questa deve essere selezionata in base alle proprie voglie e desideri in maniera tale che si possa raggiungere quel livello di perfezione veramente unico nel momento in cui si vuole provare questo genere di proposta.

Esistono infatti diverse tipologie di servizi che rientrano nella famiglia dei numeri erotici di 899: casalinghe, studentesse, persone con desideri particolari, padrone, donne mature, omosessuali e tantissime altre rientrano nella categoria delle diverse proposte che possono essere effettuate ad un cliente e che caratterizzano i vari tipi di addetti che risponderanno ad un particolare numero di 899.

La scelta sarà ovviamente soggettiva ed in grado di soddisfare ogni proprio desiderio senza che vi possano essere dei limiti particolari: sarà quindi un tipo di selezione soggettiva quella che deve essere svolta.

Una volta che si seleziona il tipo di servizio che si vuole sfruttare verranno proposti diversi utenti: nella maggior parte dei servizi di 899 il cliente potrà scegliere con quale persona passare del tempo in maniera virtuale e consumare un rapporto sessuale telefonico.

Il cliente potrà fare affidamento sulla propria curiosità oppure sullo stimolo che potrebbe sentire nel momento in cui viene a conoscenza dei vari nomi degli addetti che offrono questo particolare tipo di servizio.
In altre occasioni si verrà collegati direttamente con una delle addette a caso, lasciando quindi quella sensazione di sorpresa nel momento in cui si vuole consumare un rapporto sessuale virtuale online.

Una volta che si inizia a parlare con la chiamata ai servizi 899, sarà possibile dare libero sfogo a tutte le proprie voglie sessuali senza che vi possano essere delle complicazioni oppure limiti particolarmente vincolanti che non permettono di dare il meglio di se stessi durante il rapporto stesso.
Per poter vivere nel migliore dei modi tale tipo di emozione sarà necessario cercare di dimostrarsi eccitati e veramente desiderosi di consumare quel genere di rapporto in modo tale che si possano vivere dei momenti di passione unici sotto ogni punto di vista.

Pertanto, grazie a questo genere di passaggi, sarà possibile sfruttare al massimo questo genere di servizio proposto dal gruppo di 899, il quale garantisce il massimo livello di piacere senza che vi possano essere complicazioni di ogni tipo e senza ch ci possano essere delle situazioni negative durante la stessa conversazione erotica con gli addetti del numero hot 899.

899 erotici: attivi in qualsiasi orario per fare sesso telefonico

Una delle caratteristiche maggiormente apprezzate da parte dell’utenza che sfrutta i numeri erotici risulta essere quella che consiste nel semplice fatto che questi sono attivi in ogni ora del giorno ogni giorno della settimana.

Il piacere del sesso virtuale viene confermato da una caratteristica che identifica perfettamente i numeri 899 erotici, i quali rappresentano un vero e proprio pilastro per quanto riguarda questa particolare tipologia di servizio stesso.

Occorre mettere in risalto il fatto che questo servizio riesce ad essere attivo tutti i giorni a tutte le ore del giorno ed ovviamente, per poter capire tutti gli aspetti di questa caratteristica occorre effettuare un’analisi attenta e cercare di capire come questo servizio di linea hot riesce ad essere sempre presente nella vita di una persona che ha voglia di consumare un rapporto sessuale virtuale con delle persone che hanno dalla loro parte una carica sessuale veramente unica.

Il servizio di 899 erotici permette quindi di avere una copertura totale di tutta la giornata e questo è possibile grazie al grande numero di addetti che mettono a disposizione la loro voce, corpo e modo di fare, per rendere maggiormente piacevole la telefonata hot col proprio cliente.

Vi saranno quindi addette che operano durante la fascia mattutina mentre ve ne saranno altre che invece lavorano la sera ed il pomeriggio ed altre ancora che invece, per diversi motivi, hanno deciso di effettuare questa mansione durante le ore notturne che, al contrario di quanto si possa immaginare, non sono necessariamente quelle maggiormente calde ed indicate per poter avere un rapporto sessuale telefonico con una delle persone che offre tale servizio.

Gli 899 della linea erotica

Questo per il semplice fatto che 899 linea erotica permette di sfruttare al massimo la passione che caratterizza ogni singola persona che opera per questo gruppo e che ha una grande voglia di far vivere al proprio cliente delle emozioni che risultano essere per davvero piacevoli.

Ogni persona, pertanto anche gli uomini che si dedicano a casalinghe annoiate che sfruttano questo tipo di proposta, cercano di essere sempre eccitati e di dare il massimo durante la conversazione, il tutto per fare in modo che in qualsiasi orario sia possibile vivere un rapporto sessuale virtuale telefonico che possa essere definito come perfetto per davvero e piacevole al massimo.
Sarà quindi impossibile vivere dei momenti dove la noia e soprattutto quella sensazione di poca soddisfazione risulta essere presente: tale servizio di 899 nasce con lo scopo di rendere maggiormente eccitata una persona anche nel momento in cui questa chiama solo ed esclusivamente in quanto annoiata.

Sarà dunque possibile raggiungere quel tipo di passione ed eccitazione in ogni fase della giornata, che viene coperta da addetti che hanno una grande voglia di consumare il rapporto stesso, senza che possano esserci delle complicazioni di ogni tipo.

Pertanto questo particolare tipo di pilastro risulta essere studiato in maniera precisa da 899 erotici, che consentono quindi di avere a propria disposizione un grande numero di addetti che riescono ad offrire quel tipo di emozione veramente unica nel momento in cui si decide di sfruttare tale tipologia di servizio.

Sarà quindi impossibile pensare che un rapporto sessuale con queste persone possa essere meno intenso durante una particolare fase della propria giornata: al contrario il massimo livello d’eccitazione e di coinvolgimento saranno sempre presenti, garantendo un livello di soddisfazione unico ad una persona, evitando che questa possa rimanere quasi delusa e poco vogliosa di consumare un rapporto sessuale telefonico sfruttando i numeri 899 erotici, ognuno dei quali in grado di offrire un tipo di sensazione veramente unico ad una persona che ha voglia di fare sesso virtuale e che ha intenzione di trascorrere quei minuti eccitandosi con una ragazza o uomo che erogano tale tipologia di servizio hot.

Premio Arete Internet per Vodafone

Vodafone Italia ha ricevuto oggi dal Presidente di Confindustria Emma Marcegaglia il Premio Aretê 2011 sulla comunicazione responsabile per la Categoria Internet.

Il premio, ritirato da Maria Cristina Ferradini, Head of Sustainability and Foundation, e’ andato a Vodafone Italia per il progetto InFamiglia (www.infamiglia.vodafone.it), il portale internet che, attraverso servizi e contenuti di informazione, intrattenimento e confronto, aiuta genitori, nonni e figli ad utilizzare internet, il telefono cellulare e le nuove tecnologie in maniera consapevole e responsabile.

Il riconoscimento, promosso da Pentapolis con Confindustria in collaborazione con Abi, e’ patrocinato dalla Commissione Nazionale Italiana per l’UNESCO e da numerose associazioni, fondazioni e istituzioni attive sul fronte della corporate social responsibility (Sodalitas, Anima, Legambiente, Manageritalia, Fondazione Pubblicita’ Progresso, CittandinanzAttiva, Ascai, Altis).

Per la prima volta, inoltre, il Premio Aretê va ad un programma televisivo: si tratta di “In Italia. L’Italia e l’Italiano per stranieri”, un progetto pilota per l’istruzione degli stranieri nel nostro Paese, nato dalla collaborazione tra Rai Educational e il Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca.

La cerimonia di premiazione si è svolta oggi, lunedì 28 novembre, presso la sede di Confindustria, che per il terzo anno consecutivo ospita e promuove il Premio Aretê, rassegna annuale ideata da Enzo Argante, presidente di Pentapolis, che attribuisce riconoscimenti ad aziende, enti e istituzioni che si sono distinte per un’attività di comunicazione responsabile, in osservanza dei valori di correttezza, trasparenza e promozione dei valori della sostenibilità ambientale e sociale. La consegna dei premi è avvenuta alla presenza di Emma Marcegaglia, presidente di Confindustria, a chiusura di un’intensa giornata di lavori. L’evento a tema “Impresa responsabile e welfare oriented” era inserito nell’ambito della X Settimana della Cultura d’Impresa di Confindustria.

L’ottava edizione del Premio, promosso da Pentapolis con Confindustria in collaborazione con Abi, è patrocinato dalla Commissione Nazionale Italiana per l’UNESCO e da numerose associazioni, fondazioni e istituzioni attive sul fronte della corporate social responsibility (Sodalitas, Anima, Legambiente, Manageritalia, Fondazione Pubblicità Progresso, CittadinanzAttiva, Ascai, Altis), con il sostegno di Vodafone, Coca Cola Italia, Eni, Philips, Renault e Tetra Pak.

A Rai Educational quindi il Premio Assoluto per il programma “In Italia”, offerta formativa destinata agli stranieri che propone una nuova cittadinanza, attraverso l’insegnamento dell’italiano come lingua attiva e non più dell’emergenza. Perchè conoscere la materia prima di una lingua, i suoi modelli comunicativi, possederla attraverso le parole, vuol dire innanzitutto potersi relazionare agli altri, essere riconosciuti e riconoscere, poter ascoltare nella certezza di essere ascoltati, poter costruire un’identità civile e, in sostanza, migliorare la qualità della propria vita.

Ha ritirato il premio Silvia Calandrelli, Direttore di Rai Educational. «Un Premio Aretê 2011 emblematico, quello alla Radio Televisione Italiana», commenta Enzo Argante, ideatore e presidente di Aretê. «Non la Rai delle polemiche ad oltranza nei talk o nei reality show, degli ascolti su tutto; non la Rai specchio del reame che ripropone le contraddizioni dei sistemi di potere. Ma Rai Educational che predica la tolleranza, che contribuisce all’educazione dei nuovi e vecchi italiani. La Rai che serve, quella ‘mamma’ di cui tutti si aspettano il ritorno».

Altri sette premi sono stati assegnati ai vincitori di ciascuna delle categorie in concorso. Sorgenia per la Comunicazione d’Impresa, con il progetto per la scuola “Generazioni Sensibili”. A CGIL Lombardia va il premio Comunicazione Pubblica, per la campagna “Donne che lavorano”, incentrata sul ruolo della donna nella società, nel mondo del lavoro e nella politica. In Comunicazione Sociale vince Fondazione ABIO Italia Onlus, con l’organizzazione della Settima Giornata Nazionale ABIO, in collaborazione con Coca-Cola HBC Italia. A Edison il riconoscimento per la Comunicazione Interna con l’iniziativa “Insieme per Haiti”, che ha garantito assistenza a cento bambini haitiani rimasti orfani o senza una casa dopo il terremoto.

Banca Etruria si aggiudica la Comunicazione Finanziaria con la campagna di comunicazione istituzionale “Economia Reale”. Nella Categoria Media vince il programma di Rai Tre “Ambiente Italia”, storico Tgr settimanale sulle problematiche ambientali, mentre Vodafone si aggiudica il premio per la categoria Internet con il progetto www.infamiglia.vodafone.it, che aiuta genitori, nonni e figli ad utilizzare internet, il telefono cellulare e le nuove tecnologie in maniera consapevole e responsabile.
Il Premio Speciale della Commissione Nazionale Italiana Unesco, che quest’anno ha dedicato all’acqua le iniziative legate alla Settimana di Educazione allo Sviluppo Sostenibile, va ad “Aquae Mundi – L’acqua è un bene comune”, spettacolo di teatro scientifico di Daniele Biacchessi e Gaetano Liguori sui temi del consumo critico e sostenibile dell’acqua. Il blog dell’Associazione Italiana Sclerosi Multipla, www.giovanioltrelasm.it, si aggiudica invece il Premio Speciale 100 Giovani di Confindustria, ovvero dei ragazzi protagonisti, nell’anno del centenario dell’istituzione, di un progetto per la selezione, formazione e inserimento di neolaureati di talento nel mondo del lavoro.

Nel corso della giornata è stato presentato il Rapporto Aretê 2011 sulla Comunicazione Responsabile, realizzato da RGA in collaborazione con Vodafone. La ricerca ha evidenziato che la CSR, e con essa la comunicazione responsabile, sono fenomeni che riguardano sempre più le organizzazioni che operano a livello nazionale o locale. La domanda di partecipazione sposta l’attenzione dai media unidirezionali, come la pubblicità, a canali interattivi. Questo è uno dei principali trend che registra l’Osservatorio Aretè, non solo crescono le campagne promosse tramite web e i social network, ma anche le iniziative di sensibilizzazione per uno stile di vita sostenibile portate nelle piazze, nei teatri o nelle scuole.

Giovani idee imprenditoriali di successo

La Provincia di Treviso per la Giovane Imprenditoria: sono stati premiati quest’oggi al Sant’Artemio i vincitori della VI edizione del Concorso per idee e progetti a favore della giovane impresa della marca trevigiana – “La tua idea, la tua impresa”.

Presentato, inoltre, il monitoraggio provinciale effettuato sulle “aziende che hanno sfidato la crisi”. E, per l’occasione, è stato consegnato un riconoscimento a 2 aziende trevigiane che hanno conquistato un premio internazionale prestigioso, il XXII Compasso d’Oro ADI: l’Arper spa e l’Hangar Group.

A presentare la conferenza il presidente della Provincia di Treviso, Leonardo Muraro l’assessore provinciale alle Attività Produttive, Michele Noal, inoltre presenti il vice presidente di Unindustria Treviso, Ennio Bianco. Erano in sala Mirco Casteller per Confartigianato e Diana Sartorato Presidente Gruppo Giovani Imprenditori Unascom Confcommercio.

Per la Arper spa sono intervenuti il fondatore Luigi Feltrin e l’amministratore delegato Claudio Feltrin, mentre per l’Hangar Group i due fondatori Alberto Bovo e Sandro Manente.

I vincitori della VI edizione del Concorso per idee e progetti a favore della giovane impresa della marca trevigiana – “La tua idea, la tua impresa”: 1° classificato – Sottana Marco nato a Treviso il 07/10/1976, residente a Paese, con il progetto “Sensation Plus – distributore di creme”; 2° classificato – Campaner Silvano nato a Treviso il 09/01/1986, residente a Zenson di Piave, con il progetto “Bacco sistema di tutori da vigneto per conservazione paesaggistica”; 3° classificato – Marin Francesco nato a Vittorio Veneto il 11/02/1983, residente a Conegliano, con il progetto “Safe City – orologio salvavita con localizzazione Gps”; 3° classificato – Alberti Elena nata a Treviso il 14/05/1981, residente a Treviso, con il progetto “Disindustrial artigianato artistico”.

Il presidente Muraro, rivolgendosi ai giovani ha voluto citare la celebre frase Steve Jobs “Siate Affamati Siate Folli” e quindi ha continuato parlando del messaggio che si vuole dare con la presentazione di oggi, cioè “in un momento di crisi ci sono anche esempi positivi che possono dare coraggio al territorio”. Sempre Muraro ha ricordato, infatti, che “sono tante le aziende trevigiane da premiare, ma oggi abbiamo voluto dare un omaggio simbolico a due che recentemente hanno vinto un prestigioso premio internazionale nel mondo design portando così il loro contributo alla creatività trevigiana.

Quindi, voglio incoraggiare le tante idee anche dei giovani, perché tutto può diventare realtà: che il premio che consegniamo oggi a questi 4 giovani sia per loro solo l’inizio di una lunga carriera”.

L’assessore provinciale, Michele Noal presentando il concorso provinciale “Idee e progetti per la giovane impresa” ha sottolineato che “bisogno dar modo ai giovani di potersi esprimere in un mondo dove è difficile passare dalle idee alla realtà imprenditoriale. Sono 39 i ragazzi che hanno partecipato a questo bando, ne abbiamo premiato 4 in questa edizione”. “Abbiamo un debito verso le generazioni futuro. Noi dobbiamo impegnarci per garantire sempre maggiori servizi, ad esempio ripartendo dalla scuola e dall’Università. Per essere competitivi in questo mercato globale un’azienda non può che avere una presenza internazionale e cultura sapendola incorporare nei prodotti”, ha aggiunto Ennio Bianco.

Il concorso per idee e progetti a favore della giovane impresa della marca trevigiana – “La tua idea, la tua impresa” giunto alla sua sesta edizione, è finalizzato a premiare le idee e/o progetti contenenti rilevanti elementi di novità, creatività o innovazione, nell’ambito della produzione di beni e/o fornitura di servizi. I progetti presentati possono riguardare i settori di produzione di beni, quali artigianato, industria e commercio, nonché la fornitura di servizi alle imprese e alle persone.

Non vengono considerati i progetti di impresa già posti in essere o in via di concreta realizzazione.

I requisiti di partecipazione sono: età compresa tra i 18 ed i 35 anni e residenza in provincia di Treviso da almeno 5 anni. Saranno premiate le idee e/o progetti ritenute meritevoli di considerazione e che si saranno collocati nelle prime tre posizioni utili della graduatoria. Per il primo classificato 5.000 euro, per il secondo classificato 3.000 euro, per il terzo classificato 2.000 euro.

I parametri che verranno tenuti in considerazione saranno:

  • 1. componente creativa e/o innovativa dell’idea e/o progetto;
  • 2. originalità dell’idea e/o progetto;
  • 3. fattibilità concreta e riproducibilità e/o replicabilità dell’idea o progetto;
  • 4. potenzialità di promuovere l’economia del territorio e di creare un indotto produttivo;
  • 5. sviluppo di processi produttivi a elevato contenuto tecnologico;
  • 6. utilizzo di nanotecnologie;
  • 7. capacità del progetto di riutilizzare infrastrutture esistenti o valorizzare le tradizioni produttive del territorio provinciale;
  • 8. ecocompatibilità del progetto;
  • 9. valenza sociale dell’idea e/o progetto presentato.

Fanno parte della commissione di gara, che ha valutato i progetti, oltre la Provincia di Treviso, anche le Associazioni di Categoria dell’Industria e del Commercio e dell’Artigianato.
IL MONITORAGGIO SULLE AZIENDE CHE HANNO SFIDATO LA CRISI

Il monitoraggio della Provincia di Treviso, effettuato sulle aziende che hanno sfidato la crisi, si è svolto in 3 diversi momenti: la prima azione ha riguardato la creazione di un sistema informativo di monitoraggio della crisi sul piano occupazionale, nella seconda fase è stata svolta un’analisi quanti-qualitativa dei flussi occupazionali per descrivere l’impatto della crisi sui diversi settori dell’economia trevigiana.

Infine, si è provveduto alla realizzazione di un’analisi puntuale mediante interviste dirette a un campione di imprese descrivendo casi di successo da cui ricavare azioni concrete applicabili a tutto il territorio. Le aziende oggetto dell’indagine sono imprese private con unità locali situate in Provincia di Treviso, con almeno un dipendente a esclusione di quelle appartenenti ai seguenti settori: agricoltura e pesca, amministrazione pubblica, attività di famiglie e convivenze e organismi internazionali. Queste imprese devono aver avviato o concluso almeno un rapporto di lavoro nel 2009. Nel 2009 nella Provincia di Treviso il 6,1% delle aziende presenti nell’archivio amministrativo (pari a 1.363 unità) ha avviato una procedura di crisi formalizzata. Tuttavia l’analisi mostra come l’80,7% delle aziende ha mantenuto stabile o ha variato non sensibilmente l’occupazione nel 2009. Il 13,4% delle imprese ha osservato una diminuzione significativa del numero di dipendenti e il 5,9% ha invece incrementato l’organico.

Le aziende che sfidano la crisi

E’ stato selzionato un campione di 15 aziende dislocate sul territorio provinciale che hanno registrato una situazione di aumento o di non diminuzione della forza lavoro impiegata, con le quali sono state realizzate tra maggio e giugno 2010 altrettante interviste dirette. Le 15 aziende intervistate appartengono ai settori del terziario (9 casi) e del manifatturiero (6 casi).

Ognuna di queste aziende opera in un sottosettore differente rispetto alle altre e presenta una dimensione superiore ai 20 addetti. Alcune aziende sono riuscite a cogliere i segnali di un rallentamento delle economie mondiali con qualche margine di anticipo sull’oggettivo manifestarsi della crisi. In altri casi, invece, la situazione di difficoltà ha colto le imprese in modo inaspettato.

Le interviste realizzate rilevano però anche la presenza di realtà che non sono state toccate dalla crisi.

Le risposte delle aziende intervistate?

Considerando l’ultimo biennio contraddistinto dalla crisi economico-finanziaria, nessuna azienda ha investito nella produzione in senso stretto.
Molti imprenditori hanno sottolineato come buona parte della tenuta della propria attività sia dovuta alla solidità finanziaria dell’azienda, alla buona abitudine di reinvestire i propri utili senza svuotare l’impresa dei capitali.

Dalle interviste raccolte emerge come i lavoratori siano ritenuti la chiave di volta non solo per il successo dell’azienda in passato, ma anche come punto di forza su cui fondare la ripresa. Gli effetti della crisi si sono infatti concretizzati in una maggiore attenzione alla crescita delle competenze del personale interno. Dagli incontri con le imprese, emerge in sintesi come formazione, ricerca e capacità di crescere quel tanto che basta per raggiungere una massa critica utile ad affrontare la competizione internazionale, costituiscano i punti principali che le aziende sono chiamate a mettere ai primi posti degli impegni per i prossimi anni, questo per permettere al tessuto produttivo locale di rimanere competitivo nei mercati.

Treviso, 06 Ottobre 2011

Indagine del 2010 sull’uso dei Nokia nel Lazio

Pratici e amanti della musica, per i laziali l’utilizzo di applicazioni musicali e di servizio è al primo posto nella ricerca dell’“APP-iness”.

Lo rileva uno studio internazionale di Nokia che, evidenziando la sempre più una forte “dipendenza da apps”, sottolinea come gli smartphone siano diventati ormai lo specchio della personalità e come oltre al numero di “app” possedute sia importante identificare le più utili a rispondere ai propri interessi e bisogni.

Milano, Italia – La domanda a livello mondiale di applicazioni mobile è cresciuta di pari passo con la maggior dipendenza delle persone dai dispositivi tecnologici mobili.

Secondo uno studio condotto a livello mondiale da Nokia che ha coinvolto 10 Paesi e oltre 5200 utenti, è emerso che in Italia, su più di 500 intervistati, il 45% dei possessori di smartphone crede che le applicazioni aiutino a migliorare la propria vita e quindi le utilizza mentre si trova a casa (34%), in viaggio (20%) o al lavoro (11%).

I laziali dividono in mondo delle app in due categorie ben distinte: da una parte, ci sono gli utenti amanti delle app di servizio che, per il 37% degli intervistati, dichiara di usare frequentemente, dall’altra il mondo dei musicofili composto dal 27% degli utenti intervistati che dichiara di utilizzare spesso le applicazioni musicali.

Solo il tempo libero fa trovare loro un punto di incontro. Il 38%, infatti, dichiara che preferirebbe utilizzare un’applicazione invece di una guida turistica quando si reca in posti nuovi. Infine, a prescindere dalle categorie preferite, il 20% degli utenti possiede 21/30 applicazioni sul proprio smartphone ma ne utilizza, nel 27% dei casi, solo la metà.

Creata in collaborazione col Professor Trevor Pinch, docente di Scienze e Tecnologie e di Sociologia alla Cornell University, la guida agli Appitype identifica le caratteristiche delle personalità in base alle abitudini di utilizzo dello smartphone e delle applicazioni.

“Le applicazioni dei dispositivi mobili stanno diventando una costante del nostro modo di vivere” afferma il Professor Pinch. “Il modo in cui ci relazioniamo con loro si è trasformato da un utilizzo occasionale a una vera e propria dipendenza. Per questo motivo le “collezioni” personali di apps sono un riflesso delle esigenze, della personalità e degli interessi specifici dell’utente. Attraverso l’analisi delle applicazioni utilizzate da un individuo possiamo comprendere molto sulla sua personalità, i suoi comportamenti e abitudini”.

La scelta delle applicazioni non dipende solo dai tratti della personalità di un individuo, ma anche da alcune caratteristiche nazionali. Più in generale gli italiani infatti hanno rivelato il loro lato pratico “Live Wire” (*inclusi in questo documento tutti i profili APPITYPE) e quasi un terzo (28%) degli esaminati sceglie una travel app piuttosto che portare con sé un’ingombrante guida turistica quando si reca all’estero.

DATI REGIONALI

Dati principali Campania

il 19% degli intervistati scarica applicazioni 2-3 volte la settimanail 41% scarica frequentemente applicazioni musicaliuna persona su dieci (11%) scarica applicazioni sportiveil 20% delle utenti non riuscirebbe a fare a meno delle applicazioni businessil 29% scarica soprattutto giochi per potersi svagare nel tragitto casa-lavoro

Dati principali Lombardia

Il 40% degli intervistati lombardi tende a scaricare applicazioni di gaming.Il 30% utilizza frequentemente applicazioni business.Il 25% ritiene importante essere in possesso delle tecnologie e delle applicazioni più recenti.Il 44% utilizza le applicazioni del proprio smartphone molte volte al giorno.In Lombardia una persona su quattro (24%) utilizza le applicazioni del proprio telefono principalmente durante i viaggi.

Dati principali Piemonte

Il 42% degli intervistati ha 11-20 applicazioni sul proprio dispositivo cellulare.Il 38% scarica frequentemente applicazioni relative a viaggi o navigazione.Quasi un utente su cinque (19%) utilizza principalmente applicazioni fotograficheIl 25% degli intervistati non riuscirebbe a fare a meno delle applicazioni per serviziQuasi metà degli utenti piemontesi (48%) utilizza le applicazioni del proprio dispositivo cellulare principalmente a casa.Il 54% degli intervistati scarica sempre e solo applicazioni gratuite.

Dati principali Sicilia

Il 39% degli intervistati elimina un’applicazione appena ne trova una simile ma miglioreIl 44% utilizza le applicazioni del proprio smartphone principalmente a casa.Il 56% utilizza la maggior parte delle applicazioni caricate sul proprio dispositivo.La metà degli intervistati utilizza le applicazioni del proprio smartphone molte volte al giorno.Al 61% degli utenti piace scaricare applicazioni perché ritiene che ne gioverà

DATI PRINCIPALI ITALIA

Il 74% degli utenti italiani possiede fino a 30 applicazioni nel proprio dispositivo; di questi sono soprattutto gli uomini a scaricare un’applicazione (79%) rispetto alle donne (69%).Le applicazioni più scaricate riguardano: giochi (39%), social networking (32%), musica (31%), servizi (30%) e viaggi (23%).Le applicazioni più usate dagli utenti riguardano: servizi (33%), giochi (26%), social networking (25%), musica (21%) e business (19%).Le donne (27%) sono interessate maggiormente all’attività di social networking rispetto agli uomini (23%) e sono in prevalenza gli utenti più giovani a scaricare e usare questo tipo di apps.Al 45% degli utenti piace scaricare le applicazioni perché sanno che ne trarranno vantaggio.

La maggior parte degli utenti di smartphone utilizza spesso le applicazioni nel corso della giornata (35%), mentre il 20% accede alle app o le utilizza due o tre volte alla settimana.Il 34% degli intervistati utilizza le applicazioni a casa, mentre il 23% le usa nel tragitto casa-lavoro.Il 43% degli utenti italiani scarica solamente le app gratuite disponibili per il proprio dispositivo mobile.

DIMMI CHE APP HAI E TI DIRO’ CHI SEI

Di che Appitype sei?
Nokia ha collaborato con il professor Trevor Pinch per l’analisi dei dati quali genere, tipo e uso dell’applicazione rivelando l’esistenza di diverse categorie di personalità collegate alle abitudini d’utilizzo dello smartphone che il Prof. Pinch ha raggruppato in sei archetipi principali detti “appitype”. Gli appitype mostrano, non soltanto tratti personali, ma anche caratteristiche nazionali. Gli italiani sono indubbiamente “Live Wire”.

LIVE WIRE — I Live Wire sono persone attive, pratiche, a cui piacciono le attività tecniche, atletiche e all’aperto. Intelligenti, curiosi e socievoli, con molti amici, sono entusiasmati dalle sfide e spesso sono alla ricerca di nuove avventure. Sono affidabili e produttivi come dimostrano le applicazioni che scaricano: un insieme di app per salute/fitness, viaggi e vita sociale.

APPTHUSIAST — Gli Appthusiast sono persone energiche ed entusiaste, individui socievoli che amano uscire e confrontarsi sulle ultime mode del momento. Sono curiosi, spontanei e amano essere coinvolti in tante attività diverse. Ciò che a loro piace o non piace si riflette nei contenuti dei dispositivi che possiedono; scaricano molte applicazioni che usano costantemente. Gli Appthusiast non si separano quasi mai dal proprio smartphone e talvolta lo tengono vicino anche quando dormono!

APPCENTRIC — Amano lavorare sodo, sono dinamici e produttivi. Hanno molti contatti, una predisposizione per la tecnologia e sanno come utilizzarla al meglio per soddisfare i propri bisogni. Sono metodici e prediligono la gestione dei dati, attività matematiche ed organizzative. Gli Appcentric sfruttano al massimo le applicazioni più utili del loro dispositivo, spesso usato come un computer tascabile. Sebbene solo di rado scarichino applicazioni, utilizzano frequentemente quelle che hanno sul dispositivo.

CREATOR — Sono persone creative e dotate di immaginazione. I Creator possono avere uno spirito solitario o amare il gioco di squadra, ma quando socializzano si trovano spesso ad essere l’anima della festa. Oratori nati, coinvolgenti ed entusiasti, si affidano, non solo alle capacità creative del proprio dispositivo, ma spesso anche all’uso dei siti di social network. Conoscono tutte le nuove tendenze e il loro spirito creativo li porta, solitamente, a scegliere dispositivi dai colori accesi che evidenziano la loro natura briosa e anticonformista.

CONNECTOR — I Connector sono persone piacevoli, sicure e curiose. Risultano essere costruttivi e motivati, naturalmente inclini a stringere amicizie e conoscenze, sia online che nel mondo reale. Collezionano app che utilizzano più e più volte e spesso salvano sul proprio dispositivo applicazioni divertenti o che possono servire agli altri. Occasionalmente scaricano app gratuite e il loro catalogo di applicazioni avrebbe bisogno di essere aggiornato.

APPRENTICE — Gli Apprentice sono sensibili, generosi e indipendenti, sebbene spesso non lo dimostrino. Sono curiosi e intelligenti, circondati da amicizie solide e con un numero ristretto di interessi ai quali si appassionano. Per gli Apprentice il tempo è prezioso e per questo sono molto attenti a come lo impiegano. Vorrebbero scaricare le app ma non sanno da dove iniziare. Spesso risultano timidi, ma non lasciatevi ingannare dalle apparenze: dentro nascondono un lato impetuoso pronto ad emergere!

Per sapere cosa dicono di te le applicazioni effettua il login su http://blog.ovi.com/dailyapp/appitype e rispondi al test. È possibile visitare Ovi Store e scaricare le applicazioni all’indirizzo www.store.ovi.com

Note per gli editori

La ricerca è stata condotta a novembre 2010 da ICM Research su 5.231 persone in 10 paesi: Brasile, Cina, Germania, India, Italia, Singapore, Sudafrica, Spagna, UK, USA.

Professor Trevor Pinch

Il Prof. Trevor Pinch è docente di Scienze e Tecnologie e di Sociologia alla Cornell University di New York. Laureato in fisica e sociologia, è il fondatore della collana “Inside Technology” pubblicata da MIT Press, oltre ad essere autore e coautore di diciassette libri e numerosi articoli sulla sociologia delle scienze, la sociologia delle tecnologie e la sociologia dell’economia.

Nokia
Communications Manager
Tiziana Pollio
Tel. +39 348 2315143
e-mail: [email protected]

Image Building
Simona Vecchies
Tel. +39 3351245190
Valeria Carusi
Tel. +39 3355969891
[email protected]

Parole da gustare: Oleggio Castello

La Biblioteca Mario Riboldi e il Comune di Oleggio Castello, in collaborazione con “Compagnia della Rocca Edizioni”, organizzano una rassegna di appuntamenti del venerdì: “parole da gustare”.

16 settembre ore 16:30. Francesca D’Amato, I draghi dei Visconti raccontati ai più piccoli

Tutti gli incontri si terranno nel palazzo comunale, in vicolo Torrazza 4, presso la sala consigliare.

Al termine di ogni incontro avremo un momento conviviale che ci darà la possibilità di “gustare” in modo diverso l’argomento della serata.

Per informazioni: